Aggressione ad un quattordicenne rumeno

Pochi giorni fa a Torino si è verificata l’ennesima aggressione fascista da parte di uno studente quattordicenne ad un altro suo coetaneo rumeno. Il pestaggio è avvenuto mentre il ragazzo rumeno stava rincasando, l’aggressore e altri suoi amici fascisti lo hanno inseguito e dopo averlo raggiunto e bloccato hanno iniziato a rivolgergli insulti razzisti legati alle sue origini. Il gruppetto … Continua a leggere

comunicato del network antagonista torinese

comunicato del centro sociale Askatasuna/network antagonista torinese Si è concluso da poche ore il corteo di oggi in solidarietà con la Palestina contro l’invito a Israele ospite d’onore alla Fiera del Libro, e l’informazione apre una guerra di cifre che non ci riguarda. Non abbiamo bisogno di fare il conto preciso di quanti e quante oggi hanno manifestato a Torino, … Continua a leggere

Torino 8.000 al corteo per la Palestina. La Fiera registra una significativa flessione di presenze

10 maggio| Una manifestazione ampia e vivace ha attraversato oggi le vie di Torino, a suggello della campagna Free Palestine di boicottaggio della Fiera del Libro 2008 e della sua infausta scelta di dedicare l’annuale edizione della kermesse allo stato di Israele come “ospite d’onore”. La manifestazione di oggi, composta da delegazioni nazionali (da tutta Italia) e internazionali (Svizzera, Francia, … Continua a leggere

DA CHE PARTE STARE… NOI LO SAPPIAMO MANIFESTAZIONE SABATO 10 MAGGIO ORE 14.00 CORSO MARCONI

Ogni giorno in Palestina i soldati israeliani non permettono che gli studenti vadano a scuola con regolarità e in sicurezza. Bambini e ragazzi vengono traumatizzati, uccisi e trucidati dalle forze armate israeliane nelle strade, nelle piazze e nelle loro stesse case. Il giovane palestinese, Mahmud Radwan, si stava dirigendo verso la sua scuola quando militari israeliani, vestiti con abiti civili … Continua a leggere

1º MAGGIO 2008 OPPOSIZIONE SOCIALE

Un corteo diverso dal solito quello del primo maggio torinese, ma come tutti gli anni riflette il clima politico e sociale del momento, divenendone specchio esemplificativo della realtà. Facce depresse, partecipazione minore, scoramento post elettorale. Non per tutti però, dopo i partiti come sempre prendeva vita lo spezzone sociale, composto dai centri sociali, dagli studenti e dalle studentesse, dal sindacalismo … Continua a leggere